Articoli

Ep13: Serena Sirini e la nascita del Simposio della Consapevolezza

business_crescita_femminilit_ep13_sirini

Una bella chiacchierata in cui Serena Sirini, ideatrice e creatrice del Simposio della Consapevolezza, Simposio delle Donne e Simposio Live, ci racconta l’inizio di questo viaggio online (e non solo).

Puoi ascoltarla nell’Episodio 13 del Podcast “Business, crescita e femminilità” cliccando sul tasto qui sotto, scaricarla facendo clic con il tasto destro e poi su “SALVA CON NOME” oppure vedere il video su Youtube (in fondo all’articolo).

Continua a leggere

Ep12 Parliamo di gestione della presenza online e blogging con Chiara Buzzi

Podcast_12_gestione_presenza_online

Vi presento Chiara Buzzi, giovane imprenditrice del web che, a soli 25 anni, ha già avviato da 2 la sua attività e si occupa di gestione della presenza online: creazione siti web, manutenzione ed assistenza tecnica, blogging, gestione canali social e newsletter.

Ecco cosa ci racconta Chiara in questa intervista:

– la sua esperienza nel creare un’attività sfruttando il web e le sue passioni
– le difficoltà che ha affrontato e come le ha superate
– cosa consiglia a chi ha intenzione di lavorare in proprio e a chi lo fa già
– la sua visione della presenza online: qual è il senso di avere un sito/blog , come deve essere, come dobbiamo usarlo per favorire la nostra attività
– social media: quali usare e perché,  come sfruttare questo strumento al meglio

Il sito di Chiara è  www.chiarabuzzi.com e vi invito a visitarlo per trovare spunti, risorse e informazioni su blogging e web design. Continua a leggere

Ep11 Business Plan? No grazie. Come partire leggeri con una nuova attività

Business Canvas_Lara Ghiotto

Quando si intende avviare una nuova attività, spesso si ricade in uno di questi due atteggiamenti:

  1. la progettazione estrema (atteggiamento “del burocrate”), caso in cui ci si dedica con cura e pazienza alla redazione del Business Plan, uno strumento che richiede un certo investimento di tempo ed energia;
  2. l’assenza totale di progettazione (atteggiamento “del bambino spensierato”), caso in cui si ci si butta senza riflettere o programmare troppo, sperando che le cosa vadano come desiderato.

Entrambi questo atteggiamenti hanno pro e contro.

Da un lato, anche la più piccola delle attività in proprio che si basi sul lavoro e sulle competenze anche di una sola persona è, di fatto, un’impresa. E un’impresa e ha bisogno di progettazione. Dall’altro, il tempo è una risorsa troppo preziosa per perdere mesi nella redazione di un documento che probabilmente avrà bisogno di essere modificato ancora prima della sua conclusione (come il Business Plan, appunto).

Per garantire il giusto equilibrio tra pianificazione e tempo investito, possiamo utilizzare il Business Canvas, uno strumento semplice e potente che ci consente di riassumere tutte le informazioni che ci servono in una sola pagina (nell’immagine sopra una mia versione adattata per liberi professionisti e lavoratori autonomi).

Il Business Canvas si compila in 20-30 minuti, rendendo più rapida quella fase iniziale “di apprendimento” in cui dobbiamo capire, sulla nostra pelle, come entrare in contatto con i nostri potenziali clienti, come comunicare con loro, cosa offrire loro ecc., ed-eventualmente-modificare i nostri piani di conseguenza.

Per approfondire questo argomento, ho registrato questo Episodio 11 del podcast “Business, crescita e femminilità” che potrai ascoltare online facendo clic sul tasto qui sotto oppure scaricarlo facendo clic sul tasto “SCARICA” nella finestra che si aprirà.

E, infine, raccontami la tua esperienza: preferisci buttarti o vuoi progettare tutto con cura?

Ti è piaciuto questo articolo? Entra anche tu a far parte della Comunità del Business del Cuore:

Ep10 Personal Branding efficace: da dove iniziare?

Una chiacchierata sul Personal Branding: cos’è, a chi è utile e qual è il primo passo per mettere in campo una strategia efficace di Personal Branding.

Ascoltala nell’episodio 10 del podcast “Business, crescita e femminilità”: puoi ascoltare l’audio cliccando sul tasto qui sotto oppure scaricarlo facendo clic con il tasto destro e poi su “SALVA CON NOME”.

Ep9 Il “Fuoco creativo femminile”: come svilupparlo e usarlo nel lavoro

Spesso, quando pensiamo alla creatività, la nostra mente vola subito verso l’arte, la pittura, la musica, ecc. Ma è solo nell’arte che si esprime la nostra creatività di esseri umani? Decisamente no. La creatività si può esprimere in ogni cosa che facciamo nella nostra vita perché ogni cosa può essere fatta in modo creativo. Ma questo cosa significa concretamente? Significa che quando affrontiamo un problema da un nuovo punto di vista, quando usciamo dagli schemi della routine e guardiamo le cose con lo sguardo stupito e attento di un bambino, quando la nuova prospettiva innesca dentro di noi quel meccanismo che ci porterà all’idea fresca che sentiamo calzare alla perfezione per quella situazione, in queste occasioni esprimiamo la nostra creatività.

Puoi ascoltare la versione audio di questo post nell’episodio 9 del podcast “Business, crescita e femminilità” facendo clic sul tasto qui sotto.

Continua a leggere

Ep8 Un nuovo modo di lavorare per noi donne: perché possiamo essere ottimiste

C’è la crisi, non c’è lavoro, il posto fisso non c’è più, non c’è sicurezza, aumenta la precarietà, eccetera eccetera.

Quante volte abbiamo sentito queste o parole simili? La situazione è di certo critica, il mondo del lavoro è in fase di grande cambiamento e il posto “fisso” sembra sempre meno sicuro.

Per i “lavoratori e le lavoratrici della conoscenza” il lavoro autonomo può rappresentare oggi più che mai una scelta strategica.

Trovi la versione audio di questo post nell’episodio 8 del podcast “Business, crescita e femminilità”: puoi ascoltarlo cliccando sul tasto qui sotto oppure scaricarlo facendo clic con il tasto destro e poi su “SALVA CON NOME”.

Continua a leggere

Ep7 Riconnettiti con i tuoi sogni per creare la vita e il lavoro che vuoi

Perché è così importante partire da se stesse, dai propri sogni e dai propri talenti per trovare la propria strada (professionale e di vita) e l’energia per percorrerla.

Il mio punto di vista nell’episodio 7 del podcast “Business, crescita e femminilità”: puoi ascoltare l’audio cliccando sul tasto qui sotto oppure scaricarlo facendo clic con il tasto destro e poi su “SALVA CON NOME”.

Ep6 Come diventare ed essere percepita come esperta da subito

Il diventare esperte in quello che facciamo è una strategia alla base di qualsiasi azione per strutturare e far crescere con efficacia un’attività e avere più soddisfazione e più clienti.

E per “diventare esperta” non intendo fare decine di ulteriori corsi di formazione, studiare per altri anni, leggere mille libri, ma individuare i tuoi clienti ideali per poter rispondere al meglio alle loro esigenze.

Dobbiamo individuare quella che nel gergo del marketing viene chiamata “nicchia”, e vedremo meglio tra poco di cosa si tratta nell’Episodio 6 del podcast (che puoi ascoltare l’audio cliccando sul tasto qui sotto oppure scaricarlo facendo clic con il tasto destro e poi su “SALVA CON NOME”).

Continua a leggere

Ep5 Gestione del tempo: come fare tutto con “solo” 24 ore al giorno

Vuoi costruire o far crescere la tua attività ma la vita sembra risucchiarti: casa, famiglia, impegni e tanto stress? E alla fine al tuo progetto dedichi i ritagli di tempo, quasi come fosse un hobby. Ecco 3 passi per fare tutto in 24 ore…

nell’episodio 5 del podcast “Business, crescita e femminilità”: puoi ascoltare l’audio cliccando sul tasto qui sotto oppure scaricarlo facendo clic con il tasto destro e poi su “SALVA CON NOME”.

Ep4 Il denaro: come gestirlo e farlo lavorare per noi

Oggi parliamo con Roberto Pesce di “intelligenza finanziaria” e denaro, un tema di cui spesso non abbiamo voglia di parlare (se non per lamentarci della sua mancanza…) ma che condiziona in modo importante la nostra vita.

Ci sono sicuramente persone che ne hanno così tanto da poterlo utilizzare senza pensarci su, così come persone le cui necessità economiche sono così limitate da far si che, di nuovo, il denaro non sia qualcosa che le condiziona.

Tra questi due estremi, che esistono ma non sono certo la situazione più comune, c’è la stragrande maggioranza della gente: persone normali che lavorano per vivere e scelgono come utilizzare il loro denaro.

Più queste persone vogliono o devono spendere denaro e/o meno ne guadagnano, più si allontanano da una situazione di benessere e libertà finanziaria. Continua a leggere