Come scrivere contenuti “contagiosi”

Il passaparola è dieci volte più efficace della normale pubblicità, ma perché le persone parlano e condividono alcune cose e non altre? Perché alcune idee si diffondono e alcuni contenuti diventano virali? Il Jonah Berger, professore alla scuola di business Wharton, introduce (più o meno) in questo modo il suo libro Contagious, che, uscito nel 2013, è diventato subito un classico del marketing. In questo post voglio raccontarti le 5 caratteristiche che un contenuto deve avere, secondo gli studi decennali di Berger, per essere ricordato, per essere, insomma, “contagioso”.

L’idea di base è che certi messaggi hanno una lunghezza, una struttura, un tono che si “incastra” meglio con la nostra mente: restano più impressi e si ricordano meglio. Queste caratteristiche chiave, secondo il modello di Berger, si possono sintetizzare nell’acronimo S.U.C.C.E.S., cioè il messaggio deve essere:

Simple (semplice): è meglio dare poche informazioni, massimo una o due perché molte informazioni vengono facilmente dimenticate. Quindi meglio poco ma buono, da cui l’importanza di definire con esattezza cosa comunicare e cosa tralasciare.

Unexpected (inatteso): si ricordano di più le cose che stupiscono. Quando inserisci qualcosa di inaspettato, quando rompi uno schema, stimoli la curiosità e l’attenzione, contribuendo, di nuovo, a rendere il tuo contenuto memorabile.

Concrete (concreto): parlare di un’alimentazione sana e gustosa è meno efficace che evocare la dolcezza croccante di una mela in una calda giornata d’estate. Dipingi delle immagini nella mente del lettore, evitando termini astratti e concettuali.

Credible (credibile): naturalmente è importante che le persone credano al tuo messaggio. Usare dati e statistiche è utile ma affianca sempre i freddi numeri con qualcosa di noto e concreto. Ad esempio, invece di scrivere “Milano ha 1.370.000 abitanti”, potresti scrivere “Milano ha tanti abitanti come Catania, Venezia, Verona, Padova e Trieste insieme” (nota che ho inserito un elenco di città per rendere il senso di grandezza della popolazione di Milano e non una sola città di popolazione equivalente).

Emotional Stories (storie emotivamente coinvolgenti): come facciamo a far sì che alle persone interessi quello che abbiamo da dire? Mettendo in relazione l’idea con qualcosa di importante e significativo per loro. A tale scopo, raccontare una storia che coinvolga emotivamente il lettore è un ottimo strumento: invece di spiegare come superare una difficoltà in modo accademico, potresti, ad esempio, raccontare un episodio che illustri come tu o un tuo cliente/conoscente ha superato quella difficoltà specifica.

Più un messaggio ha queste caratteristiche più è probabile che venga ricordato e condiviso, insomma che abbia successo. E tu inserisci queste caratteristiche nei tuoi contenuti? Sono certa che, se inzierai a farlo, la tua comunicazione diventerà più efficace e, da qui, la sfida che ti propongo: scegli da 1 a 3 caratteristiche tra quelle indicate in questo post e usale in un tuo contenuto, quindi condividi qui sotto nei commenti le caratteristiche che hai scelto e anche il link al contenuto. Buon lavoro!

Ti è piaciuto questo articolo? Entra anche tu a far parte della Comunità del Business del Cuore:

Perché ti serve un manifesto per la tua attività?

Cos’è un “Manifesto” e perché crearne uno per la tua attività

In breve, un manifesto è un documento in cui una persona, un’azienda o un’organizzazione esprime i suoi valori, intenzioni, obiettivi, visione e così via. Potremmo considerarlo una dichiarazione di intenti resa esplicita, una vera e propria “radiografia” di ciò che anima il soggetto o il business che lo propone.

Come già dicevo anni fa nell’articolo “Conosci il tuo perché?”, per creare basi solide per la tua attività è fondamentale conoscere le motivazioni e i valori che stanno alla base di quello che fai. Questa chiarezza ti dà motivazione, focus ed energia. Quando poi inizi a condividerla con gli altri, accadono vere e proprie magie: le altre persone entrano più facilmente in sintonia con te, vieni compresa più velocemente e più profondamente, inizi a incontrare sempre più persone speciali e affini a ciò che sei e i rapporti che intrecci diventano più solidi e appaganti.

Un modo particolarmente efficace (e creativo) per comunicare quello in cui credi è appunto il manifesto. Ma come crearlo?

I 7 passi per creare il tuo manifesto

Continua a leggere

Come scrivere la pagina “Chi sono”

pagina_chi_sono_lara_ghiotto

La pagina “Chi sono” è importante per due tipi di persone: chi non ti conosce e chi sta decidendo se acquistare i tuoi servizi (o prodotti). Nel primo caso, lo scopo della pagina “Chi sono” è evidente: farti conoscere da chi è arrivato sul tuo sito web per la prima volta dimostrando una coerenza tra ciò che sei e ciò che fai (la tua competenza); nel secondo caso, la pagina “Chi sono” può (e deve) creare una connessione emotiva con chi ha deciso di leggerla, dimostrando che proprio tu sei la persona giusta per le sue esigenze. Continua a leggere

Cos’è e come creare un calendario editoriale per i social

calendario-editoriale

Oggi, con pochi semplici passi e gratuitamente, puoi creare una pagina Facebook per il tuo business e iniziare a proporti al vasto pubblico dei social. La creazione di una pagina professionale è davvero alla portata di tutti, meno alla portata di tutti è gestirla in maniera efficace. Una pagina Facebook (in questo post mi concentro su FB, ma la teoria vale per tutti i canali social) non è semplicemente un modo per “esserci”, ma assolve a due importanti funzioni: Continua a leggere

Trova la tua voce

voce

Creare e far crescere il proprio business, in qualche modo, è come imparare a scrivere professionalmente. In entrambi i casi è fondamentale trovare un modo distintivo e personale di comunicare con chi fruisce del nostro lavoro. In altre parole, in entrambi i casi, si tratta di trovare la propria “voce”. Trovare la propria voce, tuttavia, non è un’impresa semplice e immediata: richiede introspezione e pratica. In questo articolo voglio suggerirti un modo per rendere più rapido ed efficace questo processo. Continua a leggere

Ep28 Identità visiva: come crearla in modo professionale

Episodio_28

Si chiama “brand identity” o “immagine grafica” oppure “identità visiva”.

E’ l’insieme di immagini, colori, simboli e font che “vestono” la nostra attività, il nostro brand.

L’identità visiva è l’immagine che ci rende uniche e riconoscibili, che rappresenta il nostro stile e il nostro modo di essere.

Quanto è importante e perché? Come possiamo creare un’identità visiva professionale anche con il “fai da te”? Continua a leggere

Ep17 Come creare un messaggio autentico ed efficace

ep17_creare un messaggio efficace_lara ghiotto

In questo periodo di incertezza economica siamo tutti più attenti a dove e come spendiamo il nostro denaro. Come puoi far si che i tuoi potenziali clienti percepiscano l’importanza del tuo prodotto o servizio? Come puoi comunicare al meglio i benefici e i vantaggi che possono ottenere dal tuo lavoro?

Il primo passo è sicuramente quello di chiarire cosa è importante per te e imparare a comunicarlo in modo esplicito con un messaggio autentico ed efficace.

Proprio di questo parlo nell’Episodio 17 del Podcast Business crescita e femminilità, in cui imparerai a creare un messaggio che soddisfi le 5 caratteristiche fondamentali dei messaggi ben formulati, autentici ed efficaci. Puoi ascoltarlo facendo clic sul tasto qui sotto:

 

Ep10 Personal Branding efficace: da dove iniziare?

Una chiacchierata sul Personal Branding: cos’è, a chi è utile e qual è il primo passo per mettere in campo una strategia efficace di Personal Branding.

Ascoltala nell’episodio 10 del podcast “Business, crescita e femminilità”: puoi ascoltare l’audio cliccando sul tasto qui sotto oppure scaricarlo facendo clic con il tasto destro e poi su “SALVA CON NOME”.

Guida di grafica “fai da te”- Passo 4: icone e altri elementi grafici

Eccoci al quarto appuntamento con la grafica “fai da te”: siamo all’ultima fase dell’impaginazione di un post promozionale. Siamo partite dalla scelta del font, dalla ricerca cromatica e alla raccolta di immagini, ora abbiamo tutti gli elementi essenziali per creare la nostra grafica.

milenamaffei-guida-grafica

Quello che scoprirai oggi  è che puoi fare di più! Puoi aggiungere cioè qualche elemento e arricchire la tua grafica di particolari che ti contraddistinguono e rendono la tua grafica più personale e completa. Continua a leggere

Guida di grafica “fai da te”- Passo 3: le immagini

Per creare la nostra identità visiva le immagini non possono mancare! Dopo la scelta dei font e dei colori, le immagini sono quello che serve per completare la nostra immagine grafica.

In questo post vediamo come scegliere le immagini più adatte al nostro mood e come impaginare un post promozionale completo di tutti gli elementi grafici.

milenamaffei-grafica-guida-immagini

Come devono essere le immagini? Continua a leggere